A- A A+
RIQUALIFICAZIONE DEGLI INSEGNANTI, SEMPLIFICAZIONE E 500 MILIONI PER IL TRASPORTO LOCALE: IL CONFRONTO CON I MINISTRI
SalviniAnci“Non c’è ancora la cifra finale ma contiamo che ci saranno almeno 500 milioni per il trasporto pubblico locale, una materia su cui gli amministratori locali sono molto attenti”. Lo ha annunciato Matteo Salvini, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e vicepresidente del Consiglio rivolgendosi a sindaci ed amministratori nel suo intervento in streaming alla 39esima Assemblea dell’Anci in corso di svolgimento alla Fiera di Bergamo.
Salvini ha poi fatto cenno al tema della revisione del Codice degli appalti. “”Stiamo lavorando al ministero e sarà nostro onere e onore portare il nuovo Codice degli appalti in Cdm entro inizio dicembre”, ha precisato. Un risultato che per il vicepremier sarà possibile anche grazie al confronto con le associazioni. “Stiamo raccogliendo le riflessioni di tutti per poi arrivare a sintesi per fare sì che il Codice degli appalti diventi uno strumento di lavoro e non di tortura come in passato”, ha aggiunto. Infine, Salvini ha annunciato che nel suo staff al ministero delle infrastrutture saranno presenti un sindaco, un vicesindaco ed un amministratore locale “ai quali tutti gli amministratori locali potranno rivolgersi per formulare quesiti ed avere assistenza. Vogliamo aprire al ministero un vero e proprio sportello aperto a sindaci e dedicato alle opere pubbliche comunali”, ha concluso Salvini.
“Da sempre sento ripetere che il turismo è il vero petrolio dell’Italia: farò di tutto perché queste parole si possano trasformare in fatti, questa la mia grande ambizione”. Lo ha detto il ministro del Turismo, Daniela Santanche’ parlando alla platea di sindaci ed amministratori locali. Certo le risorse che “il Pnrr ha messo a disposizione del Turismo sono oggettivamente poche, solo 2,4 miliardi ma ci sono tante altre risorse che arrivano dal fondo sviluppo e coesione che intendo utilizzare per sostenere il settore”. Dalla neoministra è arrivata anche una forte apertura e disponibilità nei confronti dei sindaci: “Siete il punto di riferimento più importante e il pungolo per il ministero del Turismo – assicura – chi oggi sceglie di fare il sindaco è un eroe perché è sempre più difficile farlo. Ma l’Anci ha saputo innovare e ha saputo fare squadra, dando una spinta propulsiva ad altre istituzioni. Lavoriamo insieme: ministero del Turismo e Comuni, le cose da fare sono tantissime”. 
“Vogliamo portare avanti una strategia riformatrice che faccia ripartire l’ascensore sociale riqualificando gli insegnanti e mettendoli al centro del progetto insieme alle famiglie”. E’ l’auspicio formulato dal Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara intervenuto in streaming alla 39esima Assemblea dell’Anci. Al centro dell’azione del ministero Valditara ha garantito che ci sarà il “dialogo costruttivo con i Comuni italiani “vere sentinelle del territorio”.
In un recente incontro con il presidente dell’Anci Decaro – ha ricordato il ministro – ci siamo trovati d’accordo su due questioni sollevate dai comuni. “Sul piano per gli asili nido e scuole dell’infanzia, preso atto dei ritardi accumulati in precedenza, ho recepito le istanze di Anci abbiamo concordato di posticipare la scadenza interna dal 31 marzo 2023 al 31 maggio 2023. Mentre sul piano per la messa in sicurezza, abbiamo accolto recepito le istanze di Anci impegnandoci a fissare per decreto la definizione dei termini entro il 15 settembre 2023”.
 “L’epoca della globalizzazione è finita, siamo in una fase di assoluta deglobalizzazione, nella quale l’Europa, di fronte al sorgere degli imperi cinesi e russo, l’Europa deve tornare ad essere centrale. In questo quadro i Comuni possono giocare un ruolo decisivo per ripartire dai territori e dalle loro produzioni”. Ad evidenziarlo è stato il Ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso nel suo intervento dal palco dell’Assemblea Anci. Secondo il ministro l’Europa deve tornare all’idea dei nostri padri fondatori. Bisogna concepire l’Europa sull’autonomia della difesa e dell’energia. Oggi c’è bisogno di rinforzare i pilastri dell’autonomia strategica europea. A questi pilastri – ha aggiunto Urso – dobbiamo ora aggiungere l’autonomia digitale. Non possiamo rimanere succubi degli Usa per la difesa, della Russia per l’energia e della Cina per il digitale”.
  
“Una delle chiavi di volta per la modernizzazione della pubblica amministrazione e per il funzionamento della macchina statale sta nella semplificazione amministrativa. Il Pnrr ha messo a disposizione risorse economiche importanti, con un’attività di progettazione nei mesi precedenti che ci ha portato a definire anche sulla semplificazione delle strade ormai tracciate. Ora la vera sfida e’ passare dalla progettazione al mettere in atto le cose”. Lo ha affermato oggi il ministro della per la semplificazione e la pubblica amministrazione, Paolo Zangrillo, dal palco dell’Assemblea.
 
Zangrillo ha precisato: “La digitalizzazione deve diventare un volano per l’innovazione della PA”. Tutto quello che progettiamo ha un valore e senso se i nostri cittadini e imprese lo colgono – aggiunge – la trasformazione digitale non è solo la dotazione di strumenti informatici, ma insegnare alle persone un nuovo modo di lavorare, ripensare i processi e i mestieri”. Infine, sul tema della semplificazione. “Abbiamo esaurito la fase di progettazione e adesso siamo nella fase di realizzazione e lo stiamo facendo con le Regioni, le Province e i Comuni” ha concluso.
Orazio Schillaci, Ministro della salute, ricordando i momenti drammatici della pandemia e di come la città che ospita la XXXIX Assemblea dell’Anci abbia reagito con orgoglio, ha centrato il suo intervento sulle risorse e gli interventi necessari per l’ammodernamento del sistema sociosanitario “a partire dall’intera riforma del sistema”.
 
“L’emergenza ha messo in evidenza le criticità del settore – ha precisato il Ministro – Gli oltre 80 mld di euro previsti nelle misure del Pnrr, di cui 7 mld hanno ricadute dirette sui territori, che si sommano alle risorse ordinarie rappresentano una reale opportunità unica. Ci siamo impegnati a cogliere queste opportunità come Governo, lo dobbiamo alle future generazioni, in un’ottica di centralità del paziente che viene prima di tutto”. “Welfare e sanità devono essere maggiormente integrate, perché solo legate. Dove c’è un problema sociale, spesso c’è anche un problema sanitario”, ha chiuso il Ministro.

ANCI VENETO

Presidente: Mario Conte
Direttore: Carlo Rapicavoli
Via M. Cesarotti n°17 - 35030 Selvazzano Dentro (PD) 
Tel. 0498979029
email: anciveneto@anciveneto.org 
pec: anciveneto@pec.it
CF: 80012110245
 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Il Garante della Privacy ha recepito una direttiva europea che impone agli amministratori delle pagine web di mostrare ai visitatori un banner che li informa di quale sia lo politica dei cookie del sito che stanno consultando e di subordinare la sua accettazione al proseguimento della navigazione.

 

A tale proposito se  hai bisogno di ulteriori informazioni o se hai domande sulla politica della privacy di questo sito ti preghiamo di contattarci via email attraverso l'apposito form nella pagina dei contatti

 

In questa pagina sono descritte le modalità con cui le informazioni personali vengono ricevute e raccolte e come sono utilizzate da www.anciveneto.org

A questo scopo si usano i cookie vale a dire dei file testuali per agevolare la navigazione dell'utente.
 

COOKIE LAW

   1) Che cosa sono i cookie?

I cookie sono dei file di testo che i siti visitati inviano al browser dell'utente e che vengono memorizzati per poi essere ritrasmessi al sito alla visita successiva.
 

   2) A cosa servono i cookie? 

I cookie possono essere usati per monitorare le sessioni, per autenticare un utente in modo che possa accedere a un sito senza digitare ogni volta nome e password e per memorizzare le sue preferenze.

 

   3) Cosa sono i cookie tecnici?

I cookie cosiddetti tecnici servono per la navigazione e per facilitare l'accesso e la fruizione del sito da parte dell'utente. I cookie tecnici sono essenziali per esempio per accedere a Google o a Facebook senza doversi loggare a tutte le sessioni. Lo sono anche in operazioni molto delicate quali quelle della home banking o del pagamento tramite carta di credito o per mezzo di altri sistemi.
 

   4) I cookie Analytics sono cookie tecnici? 

In altri termini i cookie che vengono inseriti nel browser e ritrasmessi mediante Google Analytics o tramite il servizio Statistiche di Blogger o similari sono cookie tecnici?. Il Garante ha affermato che questi cookie possono essere ritenuti tecnici solo se "utilizzati a fini di ottimizzazione del sito direttamente dal titolare del sito stesso, che potrà raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito. A queste condizioni, per i cookie analytics valgono le stesse regole, in tema di informativa e consenso, previste per i cookie tecnici." 
 

   5) Che cosa sono i cookie di profilazione?

Sono cookie utilizzati per tracciare la navigazione dell'utente per creare profili sui suoi gusti, sulle sue preferenze, sui suoi interessi e anche sulle sue ricerche. Vi sarà certamente capitato di vedere dei banner pubblicitari relativi a un prodotto che poco prima avete cercato su internet. La ragione sta proprio nella profilazione dei vostri interessi e i server indirizzati opportunamente dai cookie vi hanno mostrato gli annunci ritenuti più pertinenti.
 

   6) È necessario il consenso dell'utente per l'installazione dei cookie sul suo terminale?

Per l'installazione dei cookie tecnici non è richiesto alcun consenso mentre i cookie di profilazione possono essere installati nel terminale dell'utente solo dopo che quest'ultimo abbia dato il consenso e dopo essere stato informato in modo semplificato.
 

   7) In che modo gli webmaster possono richiedere il consenso?

Il Garante per la Privacy ha stabilito che  nel momento in cui l'utente accede a un sito web deve comparire un banner contenente una informativa breve, la richiesta del consenso e un link per l'informativa più estesa come quella visibile in questa pagina su che cosa siano i cookie di profilazione e sull'uso che ne viene fatto nel sito in oggetto.
 

   8) In che modo deve essere realizzato il banner?

Il banner deve essere concepito da nascondere una parte del contenuto della pagina e specificare che il sito utilizza cookie di profilazione anche di terze parti. Il banner deve poter essere eliminato solo con una azione attiva da parte dell'utente come potrebbe essere un click.
 

   9) Che indicazioni deve contenere il banner? 

Il banner deve contenere l'informativa breve, il link alla informativa estesa e il bottone per dare il consenso all'utilizzo dei cookie di profilazione.
 

   10) Come tenere documentazione del consenso all'uso dei cookie?

È consentito che venga usato un cookie tecnico che tenga conto del consenso dell'utente in modo che questi non abbia a dover nuovamente esprimere il consenso in una visita successiva al sito.
 

   11) Il consenso all'uso dei cookie si può avere solo con il banner?

No. Si possono usare altri sistemi purché il sistema individuato abbia gli stessi requisiti. L'uso del banner non è necessario per i siti che utilizzano solo cookie tecnici.

 

   12) Che cosa si deve inserire nella pagina informativa più estesa?

Si devono illustrare le caratteristiche dei cookie installati anche da terze parti. Si devono altresì indicare all'utente le modalità con cui navigare nel sito senza che vengano tracciate le sue preferenze con la possibilità di navigazione in incognito e con la cancellazione di singoli cookie.
 

   13) Chi è tenuto a informare il Garante che usa cookie di profilazione?

Il titolare del sito ha tale onere. Se nel suo sito utilizza solo cokie di profilazione di terze parti non occorre che informi il Garante ma è tenuto a indicare quali siano questi cookie di terze parti e a indicare i link alle informative in merito.
 

   14) Quando entrerà in vigore questa normativa?

Il Garante ha dato un anno di tempo per mettersi in regola e la scadenza è il 2 Giugno 2015.
 

COOKIE UTILIZZATI IN QUESTO SITO

File di log: Come molti altri siti web anche questo fa uso di file di log registra cioè la cronologia delle operazioni man mano che vengono eseguite. Le informazioni contenute all'interno dei file di registro includono indirizzi IP, tipo di browserInternet Service Provider (ISP)data, ora, pagina di ingresso e uscita e il numero di clic. Tutto questo per analizzare le tendenze, amministrare il sito, monitorare il movimento dell'utente dentro il sito e raccogliere dati demografici, indirizzi IP e altre informazioni. Tale dati non sono riconducibili in alcun modo all'identità dell'utente e sono cookie tecnici.
 

COOKIE DI TERZE PARTI PRESENTI NEL SITO 

.....

Amministrazione Trasparente

Vuoi ricevere anche tu la newsletter di ANCI VENETO Formazione?

Iscriviti

Non saranno inviate e-mail di spam, e potrai disdire in ogni momento.